Parchi West Usa/Canada 18gg

Parchi West Usa/Canada 18gg

Presentazione del viaggio

Un super tour ITINERANTE! alla portata di chiunque sia curioso e alla ricerca di profonde emozioni, con alti contenuti naturalistici sociali facilmente fruibile grazie ad una logistica comprovata e personalizzata. Attraverseremo con comodo minibus e tratte ben calibrate, gli stati dello Utah, Idaho, Wyoming, Montana, Washington, negli USA e gli stati della Alberta e Brithis Colombia in CANADA! Sempre immersi nei miti dei Parchi Naturali in formula viaggio 'on the road'. Una emozioni dietro l'altra, che rendono cosi ineguagliabile questo programma.. Con volo dall’Italia, raggiungiamo la città di Salt Lake City, da dove inizierà la nostra…avventura Far West USA&Canada. Ogni giorno cambieremo località spostandoci comodamente e traguardando spettacolari scenari. Realizzando diverse soste durante i trasferimenti e appaganti visite nei Parchi naturali o aree antropizzate. Pasteggeremo in ristoranti caratteristici e pernotteremo in Hotel, con comode camere doppie con bagno privato con colazioni continentali all'americana. Tutto sarà pulito con quel comfort che ci farà sentire a nostro agio. Saremo sempre in contatto con una umanità e natura profonda che saranno gli aspetti dominanti di un viaggio MITICO!

Programma di massima e quota

1°g S 19/9: Partenza dall’Italia volo con scalo tecnico, destinazione Salt Lake City (Utah-USA). Prelievo del minivan, transfert in Hotel, in base all'orario uscita serale e cena. FB aereo + HTL&B

2°g D 20/9: Inizio Gran Tour, visita del Great Salt Lake con destino Jackson alle porte del Gran Teton N.P. HTL&B

3°g L 21/9: Grand Teton parco Nazionale, l'aspetto più severo delle montagne rocciose americane. HTL&B

4°g M 22/9: Yellowstone, entriamo nel paradiso, visita itinerante parte centro meridionale del Parco. HTL&B

5°g Me 23/9: Yellowstone, Parco Naz. più antico del Mondo, visita itinerante parte centro-Nord . HTL&B

6°g G 24/9: Museo Paleontologico, attraversiamo il leggendario Montana. sino al Glaciar Nat. Park. HTL&B

7°g V 25/9: Raggiungiamo e visitiamo il Parco condiviso tra USA e CANADA, il Glaciar National Park, HTL&B

8°g S 26/9: Passiamo il confine, siamo in Canada, visitiamo Calgary e raggiungiamo infine Banff. HTL&B

9°g D 27/9: Seguendo le montagne rocciose canadesi, vistiamo le attrattive del Parco Nazionale di Banff. HTL&B

10°g L 28/9: Restiamo sulla via del parchi nazionali e visitiamo le attrattive del Jasper National Park. HTL&B

11°g M 29/9: Le foreste sconfinate dello stato della Brithis Colombia e raggiungiamo Kamloops. HTL&B

12°g Me 30/9: Grande giornata tra le rinomate fattorie del Canada south/West, sinoe a Vancouver. HTL&B

13°g G 1/10: Vancouver città perfetta, visita turistica in una città piena di piacevoli sorprese. HTL&B

14°g V 2/10: Vancouver libera con le sue attrattive e vita di mare e rientro in giornata in USA a Seattle. HTL&B

15°g S 3/10: Destinazione la suggestiva aerea della foresta Pluviale del Olympic National Park. HTL&B

16°g D 4/10: Continua la visita delle attrattive della Penisola Olympic , rientro in giornata a Seattle. HTL&B

17°g L 5/10: Seattle libera, trasferimento aeroporto internazionale per volo di rientro in Italia. FB aereo

18°g M 6/10: Arrivo in Italia, fine del gran tour Far West Nord USA & Sud CANADA

 

PREZZO TOUR (da confermare) € 4000/pers.+ (tax aeree.aerop)

QUALITA’/PREZZO IMBATTIBILE - DIRETTAMENTE DALLA GUIDA/PRODUTTORE 18gg e 16nt

PROGRAMMA COMPLETO DEL MITO FAR WEST USA&CANADA MINI GRUPPO 10 pers. 1 sola data: 19 sett-6 ott 2020 USA e CANADA ON THE ROAD.

 

LA QUOTA COMPRENDE:

nr.2 voli di linea INTERCONTINENTALI , in classe turistica con partenza e arrivo Salt Lake City per l’andata e da Seattle per ritorno in Italia sempre con scalo tecnico.

nr.2 voli di linea NAZIONALI , in classe turistica in USA di collegamento arrivo e partenza

n.1 GUIDA/AUTISTA della NATURAVIAGGI dall’Italia per tutto il tour.

Viaggio in MINI BUS PRIVATO con 10-11 partecipanti. FORMULA FLY & DRIVE con Autista/guida dall'Italia. 

ASSICURAZIONE MASSIMA COPERTURA Mini Bus. Tutte le spese del MINI BUS: carburante, pedaggi, passaggi doganali, in USA e CANADA.

Elasticità sul programma e diponibilità del Min Bus.

N.16 pernottamenti in Hotel 4 stelle, in camera doppia GRANDI con bagno privato.

N.16 colazioni CONTINENTALI in Hotel, a buffet ricco e vario assortimento dolce e salato.

Tutte le escursioni e attrattive espressamente specificate nel programma.

Tutti gli ingressi Parchi statali o privati contemplati nel programma.

Assicurazione MEDICA&BAGAGLI estesa per USA & CANADA (max medico € 1.500.000)

Quota di iscrizione e gestione pratica.

Emissione biglietteria aerea.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE

Tasse aeree/aeroport./doganali intercontinentali, stimate Euro 350,00-450,00/pers.

Tutti i pranzi e cene. (pranzo leggero mediamente € 5-10.00 – cena mediamente € 20-25.00

Tutto quanto non incluso nella voce “la quota comprende"

Eventuale Assicurazione Mancata partenza (chiedere dettagli).

Eventuali mance alla Guida/Autista.

 

Ci attendono scenari che superano ogni aspettativa e che mozzano il fiato. il FAR WEST, vi sorprenderà a qualsiasi latitudine, perché diversa da ogni altro luogo che conosciamo, sono quei luoghi che abbiamo visto nei grandi film e documentari, luoghi per lo più disabitati e dove la NATURA la fà da padrona. Biodiversità e morfologie di ogni genere, con fenomeni di “gigantismo” naturale saremo come attori di un documentario naturalistico/geologico. Dalle innevate alte montagne ai profondi canyon con spaventosi corsi d’acqua, dalle dune dei deserti alle foreste giganti, dalle faglie terrestri alle pareti vertiginose, e soprattutto agli incontri ravvicinati con una fauna da sogno. Non esiste probabilmente al Mondo, un'area geografica con così forte propensione a far fruire agilmente la grande NATURA, con territori già di per sé colmi di fascino, ma che con i suoi Parchi, ha veramente 'calato il loro asso vincente'. UN CAPOLAVORO DI GRAN TOUR, che sarà condotto impeccabilmente da una Guida/Autista della NATURAVIAGGI, per tutta la durata dell’itinerario. Sarete come sempre assecondati e coccolati, per assicurarvi un viaggio memorabile.

 

 

Partenze e stagionalità

Il tour si svolgerà in autunno Nord Americano, quando già a settembre inoltrato le cime delle montagne e non solo, possono imbiancarsi e le foglie del alberi ingialliscono sino al rosso vivo. Cerchiamo la stagione della alta pressione atmosferica, quando le belle giornate di sole e fresco, rendono tutto più amabile e vivibile. L'inverno è alle porte ed è probabile qualche 'zona' di rischio, basse temperature o anche perturbazione atmosferica. Ma è senz'altro un rischio che vale la pena affrontare, perchè i colori, le luci, le suggestioni, la vita animale e floreale nei boschi e praterie, sono al massimo della loro dinamicità. Non a caso è la stagione preferita dei fotografi e noi saremo li, a farci travolgere da queste magnificenze che solo certi luoghi sulla Terra sanno ancora donare.

Clima & ambienti

Percorriamo le famose aree geografiche del FAR WEST USA North e South CANADA, e l'autunno è senza dubbio, UNO DEI MIGLIORI PERIODO PER LA VISITA DI QUESTI TERRITORI. L'autunno favorisce la congiunzione della alta pressione e relativo bel tempo, i colori nuovi della natura, come nelle piante arboree, con qualche scena di 'foliage' e soprattutto gli animali con le piccole proli che si preparano al lungo inverno in prossimo arrivo. La latitudine è poco più a Sud nei confronti dell’Italia, avremo a che fare con una escursione termica e meteorologica comunque ampia. Siamo nell’emisfero Boreale e le stagioni sono simili a quelle italiane, Settembre/Ottobre, dove l'alta pressione è una presenza auspicata, per donarci cieli tersi, ovunque si sia, ma senza mai dimenticarsi che il clima tipico è solitamente umido e piovoso sulla costa e fresco/freddo nelle regioni interne. Resta valido avere un abbigliamento completo e adeguato per questo viaggio. Ecco perchè della serie “è meglio aver paura...che toccarne” è bene equipaggiarsi per quanto descritto nella lista che forniremo a tutti i partecipanti. L'ambiente è comunque suggestivo con ogni condizione meteo e le variazioni non condizioneranno eccessivamente il nostro programma, soprattutto grazie ad un affidabile e valido Mini Bus, con cui abbiamo sempre svolto bene il programma di viaggio. IMPORTANTE: Ci raccomandiamo di seguire strettamente i consigli riguardanti la lista dell’abbigliamento e l'ingombro minimo nella valigia morbida.

Cosa mettere nella valigia

GUIDA ALL’EQUIPAGGIAMENTO DEL TOUR DI 18 GIORNI:  

Biancheria intima:

  • Intimo a propria esigenza;
  • n° 2 magliette a pelle (filo di scozia o tessuti drenanti e/o termici anche a collo alto);
  • n° 2 calze medio/leggere da riposo (cotone spugna);
  • n° 2 calzettoni specifici per passeggiate (rinforzi e strati raddoppiati);
  • n° 1 calzamaglia per chi é freddoloso;
  • n° 1 costume da bagno (piscine artificiali o naturali, non si sà mai);
  • n° 1 cuffia da piscina, (eventualmente si usufruisse di una piscina la possono richiedere come obbligatoria);
  • n° 1 pigiama (in pile o cotone).

Capi alti:

  • n° 2 maglia/camicia, a maniche lunghe (cotone, felpatino pile anche a collo alto);
  • n° 1 maglione (di pile é meglio);
  • n°1 gilet (tessuto medio/caldo)
  • n° 1 giacca buona impermeabile NON IMBOTTITA (con membrana traspirante tipo goretex o similari);
  • n° 1 cappellino per il fresco (meglio in pile);
  • n° 1 paio di guanti leggeri (lana o pile);

Capi bassi:

  • n°1 pantalone da viaggio (comodo);
  • n°2 pantaloni adatti alle passeggiate nella natura (comodi, elasticizzati é meglio, idrorepellenti, resistenti, funzionali, antivento, NO jeans o cotone (troppo vulnerabili alla pioggia);
  • n°1 soprapantalone impermeabile (non si sa mai caso pioggia, meglio se con membrana traspirante tipo goretex o similari). 

Calzature:

  • n°1 paio scarpe comode e leggere da viaggio/riposo;
  • n°1 paio scarpe per l’escursionismo/passeggiata in natura: calzatura alta, meglio se tutta in pelle, robusta, suola con un carrarmato ben pronunciato, impermeabilizzata (con il grasso o per mezzo delle membrane tipo goretex), stringa di scorta, soletta interna estraibile;
  • n°1 paio di ciabattine/sandalini leggere e piatte (per doccia e bagno nelle acque naturali, ma anche per stare in struttura ricettiva);

Pulizia personale:

  • SOLO COME EXTRA n°1 asciugamano per ogni evenienza: possibilmente in MICROFIBRA media grandezza  o  accappatoio poco voluminoso, in caso di bagni all'aperto;
  • kit pulizia personale (spazzolino, sapone, shampoo, crema per le mani, ecc; ecc.);
  • kit farmacia personale (cassetta del pronto soccorso farmaco personale). 

Altro:

  • n°1 occhiali da sole;
  • n°1 binocolo tascabile;
  • n°1 borraccia o thermos (in metallo é meglio, da litri 1);
  • una luce tascabile per fare luce se ci si alza la notte;

FACOLTATIVO  in base alle proprie abitudini o comodità

  • Macchina fotografica con ricarica batterie (le prese sono simili alle nostre ma la ricarica non è assicurata ogni sera. Gli spinotti elettrici sono DIVERSI a quelli nostri in Italia, occorre un adattatore per le spine americane (shuko). Il voltaggio è di 220 volt.
  • n°1 ghette leggere (anti pioggia e se possibile che coprano parte delle scarpa).

IL BAGAGLIO  max 20KG:

  • n° 1 borsone medio ad uso container (50, max 70 litri);  MORBIDO o SEMIMORBIDO, NON VALIGIA RIGIDA! Va bene anche il trolly ma MEDIA GRANDEZZA E NON RIGIDO

  • n°1 zaino da passeggiata giornaliera, 25/35 litri dimensioni massime 45 x 60 x 50. Che sarà durante il viaggio aereo il vostro bagaglio a mano e anche lo zaino per le escursioni giornaliere.

Logistiche & alimentazione

PERCHE' CON NOI:

Il programma che presentiamo, rappresenta, soprattutto per chi visita i Pachi Far West USA North & CANADA South, per la prima volta, un viaggi esaustivo che raccoglie buona parte delle attrattive note. In tanti anni di esperienza, abbiamo raggiunto una straordinaria efficienza, con una FORMULA TUTTO ORGANIZZATO E PICCOLO GRUPPO. La gestione del viaggio è affidata ad un professionisti della NATURAVIAGGI: esperta Guida A.E. italiana con esperienza di anni nei Grandi viaggi e conoscenza dei Parchi. Sarà anche l'autista del MINI BUS. Questo insieme ci permette di seguire al meglio il piccolo gruppo con attenzione e disponibilità e svolgere ambiziosi programmi giornalieri, dove nulla è lasciato al caso e tutto scorre agevolmente. Il giusto numero di partecipanti, ci consente di gestire con proprietà le dinamiche di gruppo e abbattere fortemente i costi fissi. La Guida/Autista italiana è a disposizione del programma e uno degli obbiettivi principali sarà quello di creare armonia e condivisione delle emozioni.

l Far West del continente Americano è una vasta frontiera geografica che racchiude una natura straordinaria e la sua fruibilità è agevolata da un sistema di arterie stradali eccellenti e ben manutenute. Gli Hotel, per l’accoglienza turistica, ovunque sono presenti e di qualità. La bassa densità della popolazione in proporzione al territorio, l'enorme richiamo turistico per la unicità delle attrattive, le distanze importanti e ben supportate da mezzi adeguati, rendono alla fine però elevati i costi di un programma di viaggio. Motivo per cui ci siamo speciallizzati nell'organizzare e condurre per conto proprio il Tour. Come pionieri di un turismo itinerante, abbiamo deciso di offrire programmi originali e in parte anche fuori dalle mete turistiche tradizionali. Un vero Overland del Far West, questa è il nostro biglietto da visita. Fruirete della nostra passione, professionalità e soprattutto grande esperienza nel aver individuato le località e modalità da scegliere e ottimizzato il tutto. Proporre è facile, ma saper scegliere bene, non è da tutti. Questo è quello che ci rende leader per qualità/prezzo .

Gli spostamenti sono realizzati con un Super Mini Bus, che NON è un Bus Gran Turismo, magari si sacrifica un poco di comfort, ma il Mini Bus si riscatta per duttilità nel condurci su imperdibili destinazioni, spesso inavvicinabili ai Grandi Bus turistici. Il viaggio itinerante su strada rappresenta senza dubbio, la modalità più indicata per ammirare e raggiungere città e Parchi naturali nel Far West. Le strade sono fantastiche, niente di paragonabile alle nostre strade caotiche in Italia, come la civiltà dell'autista americano e il rispetto del codice stradale assoluto. Viaggiare su questi 'nastri di asfalto' è puro piacere. E’ un programma che privilegia la conoscenza e il rispetto, la fotografia e la contemplazione, ed è condotto con armonia, responsabilità e contagiosa passione. Sarete immersi in una miscela di atmosfere straordinarie che un piccolo gruppo può esaltare. A fine giornata, ci rifocilliamo al comfort della struttura ricettiva e socializziamo, magari con buone bevute, cene, letture e progetti da condividere.

Attenzione alla PULIZIA, CORTESIA e COMFORT. Gli Hotel, sono a conduzione di operatori locali o comunque per quanto possibile caratteristici e di catene ricettive note e garantite. Hotel: Si tratta di strutture ricettive paragonabili alle nostre 4 STELLE, tipici della cultura locale e del viaggio ON THE ROAD USA, assolutamente perfette per questa tipologia di viaggio. Con architettura americana, standard buono, in camere solitamente molto grandi e con letti enormi, bagno e antibagno privato in camera, Tv, aria condizionata, macchinetta caffè e Thé, Frigo ed è inclusa la colazione continentale e a buffet libero, con ampia scelta tra dolce e salato. LA CAMERA SINGOLA è disponibile ma necessario il calcolo. Si prega perciò di evidenziare questa richiesta quanto prima possibile E SUL MODULO DI ISCRIZIONE, per poter effettuare il preventivo costo extra. IMPORTANTE: Gli accoppiamenti nella camera doppia, per chi viaggia da solo, sono per pari sesso e possibilmente età. Non è obbligatoria la camera singola per chi viaggia da solo.

E' itinerante e quasi ogni giorno si cambia località come un vero OVERLAND, intervallato da escursioni, turistiche e soprattutto naturalistiche, durante l'arco della giornata. Da quelle più brevi di poche decine di minuti, alle medie di 1-2 ore, sino alle più grandi 3-4 ore. I dislivelli sono contenuti e alla portata di qualsiasi escursionista curioso e il bagaglio è il solito zaino con lo stretto necessario: la macchina fotografica, la giacca a vento, un poco di frutta o cioccolata e la borraccia. Il programma offre comunque sempre delle valide alternative per chiunque desideri non partecipare all’escursione. Le passeggiate / escursioni: sono principalmente semplici e al massimo vincolate alle condizioni meteorologico. Non presentano infatti difficoltà oggettive, ma per latitudine la zona è soggetta a variabilità atmosferica. Ma niente di eccessivo. la guida oltre che a gestire il gruppo e illustrare didatticamente i contenuti dei luoghi, mette a disposizione le proprie capacità ed esperienza nel calibrare un passo proporzionato ai partecipanti e le opportune decisioni. A giudizio della Guida, sono possibili a volte, anche delle valide alternative al programma principale e la possibilità anche di staccarsi dal gruppo deresponsabilizzando. Comunque nella pratica in tutti questi anni, possiamo ben affermare di non aver mai disatteso le aspettative dei nostri partecipanti. Il proprio bagaglio da VIAGGIO: si richiede lo stretto necessario per contenere al minimo l’ingombro e il peso; il tutto da racchiudere in un borsone o trolley, morbido, facilmente comprimibile, massimo 18-20Kg a persona. Raccomandiamo di NON PORTARE GRANDI VOLUMI O VALIGIE RIGIDE. Verrà fornita una precisa lista di indumenti e accessori utile e necessari per un corretto equipaggiamento. Durante il viaggio è possibile lavare gli indumenti intimi. Il Bagaglio a mano, aereo e di tutti i giorni: consigliato un piccolo zaino da portare come bagaglio a mano di 25-35 litri, che vi servirà anche per contenere le cose per le escursioni giornaliere. NOTE IMPORTANTI SUL 

 

 

La ristorazione in USA e CANADA, hanno avuto uno sviluppo e una contaminazione assolutamente internazionale, al seguito della sua storia e soprattutto della immigrazione di mano d'opera specializzata. In questa formula di viaggio, avendo il pernottamento e colazione continentale inclusi e la piena libertà nella scelta dei pranzi e cene, è previsto che ci coordineremo assieme per selezionare i momenti e i luoghi più opportuni e appropriati per organizzarci durante lo svolgimento del programma giornaliero. Gli alimenti e punti ristoro, sono presenti ovunque e in gran quantità e scelta. Avremo solo l'imbarazzo della scelta.

La Colazione continentale è in Hotel. Si tratta di colazioni complete a buffet, dal salato al dolce, alla frutta alle bevande in gran quantità e scelta. Colazioni super!! Il Pranzo è libero. Prezzi come in Italia media. (€ 5-10/pers esclusa la consumazione alcolica):

Solitamente dopo una abbondante colazione, il pranzo libero è quasi più uno spuntino, comunque strada facendo, all’ora di pranzo o strategicamente prima, rintracciamo dei locali per la ristorazione o meglio dei supermercati, dove poter acquistare liberamente e agevolmente, pietanze fresche o gastronomie cotte. Molti supermercati offrono un angolo pranzo per consumare comodamente gli alimenti acquistati, oppure ci sono moltissime pic-nic area. Comunque vada sarà sempre un piacere.

La Cena è libera. Prezzi come in Italia media (€ 20-25/pers. esclusa la consumazioni alcolica): E’ consumata presso i ristoranti tipici in città o nei pressi o all’interno del Hotel. Sia con Menù alla carta che a buffet libero. La gastronomia in USA e CANADA è internazionale e offre piatti di ogni genere come ogni altro luogo del Mondo aperto al turismo internazionale. Da padrona lo fa sempre la carne, ma non manca nel Menu il pesce e le verdure, preparati in molteplice maniere. Le cene sono libere, ciò significa che sono a carico del partecipante, che può se gradisce scegliere il ristorante di suo gradimento. Solitamente però il gruppo, sempre accompagnato dalla Guida, resta unito e viene scelto un ristorante o 'catena' di ristorazione, che possa offrire una ampia scelta. Chiaramente da buoni italiani, curiamo bene le scelte gastronomiche.

La Bevanda alcoliche: Presso ristoranti o similari, è quasi sempre possibile e i costi sono simili a quelli in Italia. Questioni alimentari riguardanti: allergie, intolleranze, scelte personali, devono essere comunicati all'atto dell'iscrizione. Questo ci permette di assecondare la richiesta del richiedente, Il mangiare oltre che essere una necessità primaria, rappresenta se svolto tutti assieme, un momento fondamentale di convivialità, piacere e aggregazione del gruppo, cosi come la collaborazione con lo staff e il rispetto degli orari da parte dei partecipanti, assume la veste di una gradita forma di rispetto e funzionalità del viaggio.

Documenti & moneta

in estrema sintesi la questione PASSAPORTO e VISTO: Al momento della prenotazione verificate che il nome comunicato corrisponda esattamente a quello riportato sul passaporto, onde evitare spiacevoli imprevisti. Preghiamo inoltre i cittadini con passaporto NON ITALIANO, di comunicarlo in fase di prenotazione, o nel momento stesso della prenotazione, per verificare eventuali visti d’ingresso. Sarà necessario POI PER TUTTI, un Visto ESTA, per l’immigrazione turismo USA da realizzarsi personalmente on-line, costo circa €15/pers. Ecco il sito per il visto: https://esta.cbp.dhs.gov/esta/application.html?execution=e1s1 IL PROPRIO PASSAPORTO VALIDO PER ALMENO 6 MESI DALLA DECORRENZA DELLA DATA DI FINE VIAGGIO. Il programma, in considerazione della sua ambientazione naturalistica e della logistica complessa, può essere soggetto a dei cambiamenti in corso di svolgimento indipendenti dalla nostra volontà ma necessari per garantirne sicurezza e continuità. Tutti i dati e le misure, riportati sul programma dettagliato, sono da considerarsi effettivi e aggiornati all’edizione precedente. La connessione GSM è quasi al 100%, nelle strutture ricettive il WI-FI è presente, salvo imprevisti. NON OCCORONE VACCINAZIONI Siete comunque tutelati dalla Assicurazione Medico&Bagagli ALLIANZ. calibrata per USA &CANADA NOTA: In confronto alle nostre abitudini italiane, in USA la mancia del 10% è obbligatoria e i costi sono sempre esposti senza tasse. Alla cassa il prezzo lievita mediamente del 15%.

 

liberamente tratto da: http://www.viaggiaresicuri.it/

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese USA

Passaporto
Necessario, con data di scadenza successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

Visa Waiver Program
Il programma Visa Waiwer Programme consente a cittadini di 38 Paesi, tra cui l’Italia (cfr. https://www.dhs.gov/visa-waiver-program-requirements), di entrare negli Stati Uniti per motivi di affari e/o turismo per soggiorni non superiori a 90 giorni senza dover richiedere un visto d’ingresso. Per tutte le altre finalita’, e’ invece necessario richiedere il visto d’ingresso (cfr. infra).
Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program - VWP) è necessario ottenere un'autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization - ESTA). L'autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al sito https://esta.cbp.dhs.gov. Il Programma ESTA ha subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte del Congresso americano del ''Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015'' (dicembre 2015), una legge che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.
Si sintetizzano qui di seguito le misure di attuazione della nuova normativa, raccomandando anche a chi ha un ESTA in corso di validità di controllare attentamente, prima della partenza, i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.
In particolare, la normativa attuale prevede che
dal 21 gennaio 2016, i cittadini di Paesi VWP (inclusa quindi l’Italia) che siano anche cittadini di Iran, Iraq, Siria e Sudan per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto d’ingresso;
dal 18 febbraio 2016 le restrizioni si applicano anche per gli individui che si sono recati, dal 1 marzo 2011 in poi,  in uno dei seguenti Paesi: Iran, Iraq, Libia, Siria, Somalia, Sudan e Yemen.
I funzionari di governo (''full-time'') e il personale militare di Paesi del VWP recatisi nei suindicati Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.
Le autorità USA possono peraltro concedere eventuali ''eccezioni'' a tali restrizioni (valutando ''on a case by case basis'') per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle seguenti categorie di viaggiatori:
1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
- per conto di ''international, regional, or sub-national organization on official duty'';
- per conto di  ''humanitarian NGO on official duty'';
- in qualità di giornalista ''for reporting purposes''.
2) Persone che hanno viaggiato in Iran ''for legitimate business-related purposes'' a seguito della conclusione del ''Joint Comprehensive Plan of Action'' con l’Iran del 14 luglio 2015.
3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ''for legitimate business-related purposes''.
4) Persone che hanno viaggiato in Iraq, Siria, Iran, Sudan, Libia, Somalia, or Yemen che mantengono “current Global Entry program membership”.
In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare l'appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.
Per usufruire del programma "Visa Waiver Program" è necessario:
- essere in possesso di un  passaporto elettronico. Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore);
- viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo. Va tenuto ben presente che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti);
- rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorniLa permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver. Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunitense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorità americane che può arrivare sino alla detenzione anche per periodi prolungati e/o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese. A seguito di recenti casi, si segnala infine una particolare severità delle autorità lungo il confine terrestre tra lo Stato di Washington e il Canada e tra il Messico e gli Stati della California e del Texas.
- possedere un biglietto di ritorno.
In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA presenti in Italia.
Le risposte che verranno fornite dal sistema “ESTA” potranno essere di tre tipi:
1)“Authorisation Approved”, nel caso di concessione dell’autorizzazione. L’autorizzazione sarà valida per due anni o fino a quando il passaporto del viaggiatore non scade e consentirà la possibilità di effettuare più viaggi negli Stati Uniti senza che per ognuno di essi sia necessaria una nuova registrazione on-line ed una conseguente nuova autorizzazione;
 2) Travel not Authorized”, nel caso di diniego dell’autorizzazione. In tal caso occorrerà rivolgersi al Consolato americano per richiedere il visto.
 3) “Authorization Pending”, nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni ai fini del rilascio dell’autorizzazione.
L’“ESTA” (come già avviene attualmente in base al “Visa Waiver Program") non garantirà un’automatica ammissione in territorio americano che sarà lasciata alla discrezionalità delle competenti Autorità doganali e di frontiera.
Al fine di facilitare il processo di valutazione dei dati forniti con la registrazione, si consiglia di compilare il modulo ESTA con ampio anticipo.
Per maggiori informazioni riguardo il programma “ESTA” si consiglia di consultare direttamente il sito internet: www.cbp.gov./travel.
A complemento del programma di Sicurezza ESTA, un’ulteriore procedura è entrata in vigore dal 6 settembre 2010 denominata “Secure Flight Program”. Tale programma, sviluppato dall’Autorità statunitense TSA (Transportation Security Administration), si applica a tutti i passeggeri che viaggiano da/per e all’interno degli Stati Uniti.
Il Secure Flight Program richiede che una serie di informazioni (cognome e nome, data di nascita, genere maschile o femminile) siano fornite per tutti i passeggeri che prenotano e acquistano biglietti per viaggi da/per o all'interno degli USA.
Informazioni complete e dettagliate su quanto è richiesto al passeggero sono reperibili consultando il sito: www.tsa.gov, o attraverso la compagnia aerea utilizzata o il proprio agente di viaggio.

Viaggi all’estero di minori
si prega di consultare l’approfondimento presente sul sito: “Documenti di viaggio - Documenti per viaggi all’estero di minori”.

Visto d’ingresso
Per l’autorizzazione ESTA nell’ambito del programma di “Viaggio Senza Visto”, Vedi voce “Visa Waiver Program”.
In mancanza anche di uno solo dei requisiti necessari per usufruire del "Viaggio senza Visto" è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA presenti in Italia.
Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
-  B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
 - F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
 - H/L/O/P- lavoratori temporanei;
 - C1- in transito verso paesi terzi;
 - C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
 - R- (religiosi);
 - I - (giornalisti);
 - E - (operatori economici e commerciali)
 sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane.

Restrizioni all’ingresso 

Per i cittadini di Corea del Nord, Iran, Libia, Siria, Somalia, Venezuela e Yemen sono in vigore le misure restrittive Per coloro che, a partire dal 1 marzo 2011, abbiano visitato Iran, Iraq, Sudan o Siria, non è possibile viaggiare negli Stati Uniti mediante l’Autorizzazione di viaggio ESTA, ma sarà necessario essere in possesso di un visto d’ingresso. Le autorità USA possono prevedere alcune, limitate eccezioni, per le quali si rimanda alla consultazione del paragrafo Visa Waiver Program. 

Per ulteriori informazioni sull’applicazione delle misure si consiglia di rivolgersi alle autorità diplomatiche e consolari americane in Italia e di consultare il seguente link del Dipartimento di Stato USA: https://travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/visa-information-resources/presidential-proclamation-archive/RevisionatoPresidentialProclamation9645.html (nuovo link)

Respingimenti
In presenza di problematiche amministrative derivanti da precedenti soggiorni negli Stati Uniti (es. multe per eccesso di velocità, superamento del periodo di permanenza concesso in precedenti viaggi, ecc.) o di elementi che, nel colloquio con le Autorità di frontiera (Customs and Border Protection) all’arrivo negli Stati Uniti, possano indicare indicano l’intendimento di titolari di ESTA di fare ingresso nel Paese per motivi diversi da quelli previsti dal Visa Waiver Program (affari e/o turismo ) per periodi non superiori ai 90 giorni), gli stranieri in arrivo negli aeroporti USA possono essere respinti alla frontiera (e/o sottoposti a fermo presso le strutture aeroportuali in attesa del primo volo utile per il rientro in Italia. Per informazioni relative all’ESTA nell’ambito del programma di viaggio senza visto (Visa Waiver Program) e per informazioni sui visti di ingresso, consultare le voci “Visa Waiver Program” e “Visto d’ingresso”

Controllo dei passeggeri
Nei maggiori scali aeroportuali degli Stati Uniti sono stati introdotti per il controllo passeggeri veri e propri “body scanners”, sistemi accurati di controllo elettronico a bassa emissione di raggi X. I passeggeri che non intendano sottoporsi a tale tipo di controllo possono chiedere di essere sottoposti a quello “pat down” (cioè perquisizione fisica manuale). 
Si consiglia, inoltre, di verificare attentamente la lista degli articoli ammessi o vietati a bordo consultando la compagnia aerea utilizzata.
 Si ricorda infine l'obbligo, per i possessori di "carta verde", di risiedere negli Stati Uniti per almeno 6 mesi nel corso dell'anno, e di segnalare alle Autorità d'immigrazione le eventuali variazioni di residenza durante la permanenza nel Paese e di verificare la normativa prevista per le persone con carte verdi in corso di rinnovo ( https://www.uscis.gov/green-card/after-green-card-granted/international-travel-permanent-resident).

Formalità valutarie e doganali
E’ opportuno dichiarare l`eventuale possesso di somme superiori a 2.500 Euro al fine di evitare contestazioni alla partenza.

Informazioni sulle procedure di controllo e amissione alle frontiere sono reperibili sulla seguente pagine dell’Agenza Customs and Border Protection (https://www.cbp.gov/travel/international-visitors)

I viaggi dagli Stati Uniti a Cuba (per tutti i viaggiatori anche non cittadini americani) restano soggetti a forti restrizioni (https://www.ecfr.gov/cgi-bin/text-idx?SID=b5ee59d94ee45bba6a049240298f1cff&mc=true&node=se31.3.515_1560&rgn=div8); non sono in particolare consentiti viaggi turistici a Cuba con partenza dagli Stati Uniti.I viaggi dagli Stati Uniti a Cuba (per tutti i viaggiatori anche non cittadini americani) restano soggetti a forti restrizioni (https://www.ecfr.gov/cgi-bin/text-idx?SID=b5ee59d94ee45bba6a049240298f1cff&mc=true&node=se31.3.515_1560&rgn=div8); non sono in particolare consentiti viaggi turistici a Cuba con partenza dagli Stati Uniti.

 

Dati Paese USA

Capitale: WASHINGTON
Popolazione: 310.930.000
Superficie: 9.372.614 Km2
Fuso orario: da -6h sulla costa orientale a -9h su quella occidentale. Vige l’ora legale (eccetto in pochi Stati) ed in genere inizia due settimane prima e finisce una settimana dopo l’entrata in vigore in Italia.
Lingua: inglese, spagnolo sempre più diffuso
Religioni: prevalentemente confessioni cristiane cattolici e battisti in maggioranza). Sono presenti anche diverse altre religioni tra cui l’Islam, l’Ebraismo ed il Buddismo.
Moneta: Dollaro statunitense (US$)

CARTE DI CREDITO: molto utilizzate e gradite MASTERCARD-VISA

CARTE DI DEBITO: Come nel resto del Mondo le pre pagate sono poco accettate

Prefisso dall'Italia: 001
Prefisso per l'Italia: 01139
Telefonia: nel Paese è attiva la rete cellulare. Si può ricevere e chiamare anche con una scheda italianaLe principali compagnie telefoniche attive sono: Verizon Wireless, AT&T Mobility, T-Mobile US e Sprint Corporation.

Clima: ad eccezione dell'Alaska, dominata da caratteristiche climatiche subpolari, gli USA hanno un clima essenzialmente temperato che varia da zona a zona in rapporto sia alla vastità del territorio, sia alla sua conformazione (disposizione meridiana e periferica dei rilievi), sia alla sua apertura su tre distinti fronti marittimi. Con l'esclusione delle fasce costiere atlantica e pacifica, la vastissima area centrale è una specie di corridoio, ampiamente aperto a nord e a sud, agli alterni movimenti di due masse d'aria: la polare continentale, proveniente dal Canada, e la tropicale marittima, proveniente dal Golfo del Messico, che si spingono nell'interno del Paese. D'inverno l'aria polare, fredda e asciutta, può raggiungere le regioni meridionali, generalmente miti, arrecando anche improvvise gelate. D'estate l'aria tropicale calda e umida può spingersi fino alla zona dei Grandi Laghi, portando pioggia e banchi di nebbia.
Peculiare è il clima della California, di tipo mediterraneo, con inverni miti ed estati calde. In inverno, come in estate, talvolta la costa è investita dal vento Santa Ana, secco e carico di polvere. Tali venti e le scarse precipitazioni causano - soprattutto nel periodo estivo, ma non solo - forti incendi, che colpiscono anche le zone abitate site nei pressi di foreste o folte vegetazioni. In considerazione delle elevate temperature dei mesi estivi e della siccità anche durante le altre stagioni, esiste un concreto rischio di focolai in Arizona, California e New Mexico.
Si consiglia quindi ai connazionali che dovessero recarsi nelle aree interessate di:
- consultare preventivamente i siti internet ufficiali dedicati agli incendi nella regione (www.wildlandfire.az.govwww.fire.ca.gov/fire.ca.govwww.newmexico.gov/New_Mexico_Wildfire_Alerts.aspx) per evitare le zone problematiche;
- usare cautela negli spostamenti;
- seguire le indicazioni delle autorità locali.

Nel periodo estivo è opportuno evitare le zone desertiche a est e a nord est di Los Angeles e Phoenix, la città più assolata e torrida degli Stati Uniti

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese Canada

Passaporto: è richiesto il passaporto con validità pari almeno alla durata del soggiorno. Si suggerisce tuttavia che il passaporto abbia validità di almeno sei mesi dalla data di ingresso nel Paese.
Si consiglia comunque di contattare, prima di intraprendere il viaggio, gli Uffici diplomatici e Consolari del Canada in Italia e all’estero per acquisire informazioni aggiornate riguardo a possibili modifiche di tali termini.

“electronic Travel Authorization “ (eTA)
Dal 15 marzo 2016
 gli stranieri esenti da visto, tra cui i cittadini italiani, diretti in Canada per via aerea dovranno munirsi prima dell’imbarco dell’”electronic Travel Authorization” (eTA), similmente a quanto avviene per l’ingresso negli Stati Uniti con l’ESTA. L'eTA è necessaria anche per il solo transito.
La richiesta dell'autorizzazione dovrà essere effettuata online. A tale fine saranno necessari un passaporto valido, una carta di credito e un indirizzo di posta elettronica.
L'eTA sarà collegata elettronicamente al passaporto del richiedente e sarà valida per cinque anni o fino alla scadenza del passaporto, se questa interviene prima.
Il relativo costo è di 7 dollari canadesi.
Le richieste potranno essere trasmesse da qualsiasi dispositivo connesso ad Internet, inclusi i cellulari e la risposta perverrà di regola dopo pochi minuti, salvo i casi in cui le competenti Autorità canadesi ritengano necessari ulteriori accertamenti.
Si attira l’attenzione sulla diffusione di siti internet non ufficiali ed il connesso rischio di truffe, si raccomanda pertanto di consultare la pagina web http://www.cic.gc.ca/english/visit/eta-facts-it.asp per maggiori informazioni, in lingua italiana, sulle corrette procedure da seguire.
L’autorizzazione ”eTA” non garantisce, tuttavia, l’automatica ammissione in territorio canadese, che è lasciata alla discrezionalità delle competenti Autorità doganali e di frontiera.
Le informazioni sull’esito della propria pratica di richiesta dell'"eTA" sono reperibili utilizzando uno degli strumenti offerti dalla seguente pagina web:  http://www.cic.gc.ca/english/helpcentre/answer.asp?qnum=1085&top=16

Il soggiorno in Canada sulla base dell’”eTA“ non consente invece di:
rimanere sul territorio canadese oltre il periodo consentito;
svolgere attività retribuite.
Nei casi diversi dal breve soggiorno fino a sei mesi per motivi di turismo o di affari è necessario richiedere apposito visto d’ingresso presso l’Ambasciata del Canada a Roma. Per informazioni dal sito dell’Ambasciata del Canada a Roma si prega di consultare la
seguente pagina Internet
http://www.canadainternational.gc.ca/italy-italie/visa.aspx?lang=eng
Per  informazioni sul visto d’ingresso in Canada si prega di consultare la seguente pagina Internet http://www.cic.gc.ca/english/visit/index.asp

Per informazioni dal sito dell’Ambasciata del Canada a Roma si prega di consultare la seguente pagina Internet http://www.canadainternational.gc.ca/italy-italie/visa.aspx?lang=eng

Informazioni sull’esito della propria pratica siano ottenibili al momento solo utilizzando uno degli strumenti offerti dalla seguente pagina web  http://www.cic.gc.ca/english/helpcentre/answer.asp?qnum=1085&top=16

A decorrere dal 10 novembre 2016 i cittadini italiani in possesso anche della cittadinanza canadese dovranno munirsi del passaporto canadese per potersi imbarcare dall’estero sui voli diretti in Canada.

Visto d’ingresso: Per un soggiorno breve fino a sei mesi, esclusivamente per motivi di turismo o di affari, non vi è obbligo di visto ed è sufficiente esibire un passaporto valido per tutta la durata del soggiorno previsto. L’Ufficiale di polizia di frontiera può tuttavia discrezionalmente limitare la durata del soggiorno al periodo previsto per lo scopo del viaggio. Per lavorare o studiare in Canada è necessaria la previa concessione di un permesso di lavoro o di studio da parte delle competenti autorità canadesi.
L’ingresso può essere in particolare rifiutato quando la polizia di frontiera ritenga che il motivo effettivo del viaggio non corrisponda a quello dichiarato. Nel quadro dei controlli all’arrivo, gli agenti del Canada Border Service Agency (CBSA) possono richiedere ai viaggiatori di rivelare le password di accesso a laptop o smartphone al fine di raccogliere ulteriori elementi per verificare la corrispondenza tra il motivo dichiarato del viaggio e quello effettivo. E’ possibile rifiutare l’accesso ai propri dispositivi personali, ma ciò può contribuire al diniego dell’ingresso nel Paese.
Allo stesso modo, durante un soggiorno per motivi di turismo in Canada è tassativamente vietato:
 •    esercitare qualsiasi attività professionale (anche di baby sitter, cuoco, cameriere, commesso, ecc.);
•    effettuare tirocini, retribuiti o non;
•    seguire degli studi per un periodo di sei mesi.
Per ciascuna delle suddette attività occorre infatti essere muniti dei relativi visti di ingresso da richiedere presso l'Ambasciata del Canada a Roma.
Gli agenti della CBSA sono infatti molto rigorosi su questo punto e negano l'ingresso in Canada ai viaggiatori stranieri sprovvisti di apposito visto in caso di fondati dubbi sui motivi del loro soggiorno in Canada (per esempio in caso di mancanza di biglietto di ritorno o di insufficienza di risorse finanziarie), disponendone l'arresto e/o il rimpatrio immediato.   La decisione dei funzionari di frontiera canadesi di negare, per qualsiasi motivo, l’ingresso di uno straniero sul territorio nazionale, si basa sul principio “who hears decides”, salvo il ricorso al superiore gerarchico del funzionario di frontiera che decide sull’ingresso. Qualora le autorità di frontiera lo ritengano opportuno, possono disporre che lo straniero cui è stata negata l’autorizzazione all’ingresso nel Paese trascorra in appositi “centri di detenzione” presso l’aeroporto il tempo di attesa per il primo volo disponibile per il rimpatrio.
Considerato il margine di discrezionalità lasciato ai funzionari di frontiera canadesi, si suggerisce, prima della partenza, un’attenta consultazione della seguente pagina del sito internet della CBSA www.cbsa-asfc.gc.ca/travel-voyage/ivc-rnc-eng.html.  

Viaggi all'estero di minori: si prega di consultare l’Approfondimento: Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori

La tipologia di documenti richiesti per il viaggio in Canada di un minore di anni 18 dipende anzitutto dalla circostanza se il minore viaggi accompagnato o meno da un adulto.

Nel caso in cui il minore viaggi da solo occorrerà il passaporto, una copia del certificato di nascita, nonché una lettera di autorizzazione -in inglese o francese- firmata da entrambe i genitori o dal tutore legale del minore. La lettera dovrà contenere l'indirizzo e il numero di telefono dei genitori (o del tutore legale), nonché il nome, l'indirizzo e il numero di telefono dell'adulto presso cui il minore alloggerà in Canada.

Nel caso in cui il minore viaggi con uno dei genitori occorrerà, oltre al passaporto e a una copia del certificato di nascita, una lettera di autorizzazione - in inglese o francese- firmata dal genitore che non partecipa al viaggio. Tale lettera dovrà includere l'indirizzo e il numero di telefono del genitore che non viaggia, unitamente alla fotocopia del passaporto o di altro documento di identità di quest'ultimo.

Nell'ipotesi di genitori separati o divorziati con affidamento congiunto è richiesta una copia dei documenti che attestano le modalità di custodia del minore. E' altresì preferibile che uno dei genitori porti con sé una lettera con cui l'altro genitore autorizzi l'espatrio del minore. Nel caso di genitori separati o divorziati con affidamento esclusivo, la lettera di autorizzazione all'espatrio potrà essere firmata dal solo gentiore affidatario.

Laddove uno dei genitori fosse deceduto, l'altro genitore dovrebbe portare con sè una copia del certificato di morte.

Nell'ipotesi in cui un minore viaggi con il tutore legale o con i genitori adottivi è opportuno portare con sé, a seconda delle circostanze, la documentazione attestante la tutela o l'adozione.

Nel caso di un minore che viaggi con adulto diverso dai genitori o dal tutore legale sarà necessaria una autorizzazione scritta da parte dei genitori o del tutore. L'autorizzazione dovrà contenere i recapiti dei genitori o del tutore, e dovrà essere accompagnata da copia dei documenti di questi ultimi.

Formalità valutarie: nessuna per importazione di somme inferiori a 10.000 dollari canadesi. Le somme superiori a 10.000 dollari canadesi devono invece essere dichiarate all’arrivo in Canada.

Animali domestici: cani e gatti domestici importati dall'Italia, accompagnati dal proprietario, possono entrare in Canada con un certificato originale e valido in inglese o francese rilasciato da un veterinario ufficiale del Paese di provenienza. Il certificato deve identificare chiaramente l'animale e dichiarare che è vaccinato contro la rabbia.
Il Certificato deve indicare la razza, il colore, il peso dell’animale e specificare il tipo di vaccino utilizzato (marca commerciale), incluso il numero di serie e la durata della validità (fino a tre anni). Se la validità non viene indicata nel certificato il vaccino sarà considerato valido per un anno.
Non c’è un periodo minimo di attesa imposto tra quando l'animale viene vaccinato contro la rabbia e quando può entrare in Canada.
Se l'animale dovesse giungere in Canada e non essere provvisto di suddetto certificato, un ispettore locale ordinerà al proprietario, che si dovrà fare carico delle spese, di far vaccinare l'animale entro un certo periodo di tempo e di consegnargli il relativo certificato veterinario.
La vaccinazione antirabbica o la presentazione di un certificato attestante che il cane proviene da un Paese esente da rabbia non sono richieste se l'animale è di età inferiore ai 3 mesi.
L'importazione di cani aventi compiti specifici (per es. cani guida) non è sottoposta a nessuna condizione, ma gli animali devono essere accompagnati dal loro proprietario.
Per completezza d'informazione si fa presente che il Canada richiede differenti modalità per l'ingresso di animali domestici provenienti da paesi indicati come esenti da rabbia (rabies-free) e l'Italia non e' inclusa tra detti paesi. Maggiori informazioni possono essere reperite al seguente sito web: www.inspection.gc.ca/english/anima/animae.shtml

Restrizioni: i cani di razza "pitbull" non sono ammessi nell'Ontario.

 

Dati Paese Canada

Capitale: OTTAWA 
Popolazione: 35.158.3200 (stima settembre 2013)
Superficie: 9.970.610 Km²
Fuso orario: il Canada comprende 6 fusi orari. L’ora locale rispetto all'Italia è la seguente: Terranova e Labrador: 4,30h; Nova Scotia, New Brunswick -5h; Quebec, Ontario, Nunavut orientale -6h; Manitoba, Saskatchewan, Nunavut occidentale - 7h; Alberta e Territori del Nord Ovest - 8h; British Columbia e Yukon -9h.
L'ora legale è in vigore dalla seconda domenica di marzo alla prima domenica di novembre. La Provincia del Saskatchewan osserva l'ora legale durante tutto l'anno. L’elenco dettagliato per Province è consultabile all’indirizzo: http://www.timeanddate.com/time/dst/2011.html.
Lingue: inglese e francese sono le lingue ufficiali. Il francese è prevalente in Québec ed è diffuso in alcune zone dell'Ontario e in New Brunswick, oltre ad essere parlato in tutti gli Uffici dell’Amministrazione Federale.
Religioni: Cattolicesimo e protestantesimo sono le religioni più diffuse.
Moneta: Dollaro Canadese (CAD)
Prefisso dall'Italia: 001
Prefisso per l'Italia: 01139
Telefonia: Rete cellulare: GSM (frequenza nord-americana), TDMA, ANALOGIC, Satellitare Internazionale.
Clima: Inverno: molto freddo (con minime fino a oltre -40°C); più temperato lungo la costa dell’Oceano Pacifico.
Estate: caldo e afoso; più temperato lungo le coste dell’Oceano Atlantico e dell’Oceano Pacifico.
Soprattutto nel corso dei mesi invernali, le severe condizioni atmosferiche possono costituire un fattore di rischio per coloro che risiedono nelle aree interessate da forti perturbazioni. Si suggerisce pertanto di tenersi aggiornati sulla situazione meteorologica, consultando gli organi di informazione nazionali e locali e, in particolare, il sito web del Ministero Federale dell’Ambiente http://www.weatheroffice.gc.ca/canada_e.html (http://www.getprepared.gc.ca/cnt/hzd/flds-eng.aspx per le alluvioni), prestando attenzione agli avvisi (“Watch”) ed allerte (“Warnings”), che l’Ufficio meteorologico del Canada pubblica ed aggiorna ogni poche ore in caso di maltempo.

Ambasciata e Consolati

Ambasciata d'Italia  Ottawa
275 Slater Street, 21° piano
OTTAWA, Ontario
Canada - K1P 5H9
Tel.: +1613-232-2401/2/3
Fax: +1613-233-1484
Cell. reperibilità:  0016137962283
E-mail: ambasciata.ottawa@esteri.it

Consolati

Consolato Generale d'Italia Vancouver
1100-510 W. Hastings Street
VANCOUVER, British Columbia - Canada - V6B 1L8
Tel. +1604-684-7288 - Fax +1604-685-4263
consolato.vancouver@esteri.itwww.consvancouver.esteri.it

Informazioni utili

Nel Paese
Polizia/Ambulanza/Vigili del Fuoco : 911
Condizioni stradali: 511

In Italia
Per gli indirizzi e recapiti delle Ambasciata e dei Consolati del Paese accreditati in l’Italia, consulta il sito:https://www.esteri.it/MAE/it/servizi/stranieri/rapprstraniere

Sanità & sicurezza

liberamente tratto da: http://www.viaggiaresicuri.it/

Strutture sanitarie USA

Il livello del servizio sanitario è ottimo e i costi sono alti.

Malattie presenti

Anche gli Stati Uniti, come altri Paesi occidentali, hanno visto nell'ultimo anno un incremento rilevante dei casi di morbillo anche tra la popolazione adulta. I contagi sono stati registrati in 22 Stati dell'Unione, distribuiti sul territorio nazionale. La maggiore concentrazione di casi si registra nella contea di Rockland (Stato di New York). Tra le aree di New York maggiormente interessate rientra il quartiere di Brooklyn e del Queens. Nelle aree cittadine più a rischio, il sindaco di New York ha ordinato la vaccinazione obbligatoria. Per maggiori informazioni relativamente ai casi che interessano la città di New York ed alcune contee dello stato di New York si consiglia di consultare il sito https://www1.nyc.gov/site/doh/health/health-topics/measles.page.
In risposta al fenomeno il Dipartimento della Salute del governo statunitense - Health and Human Services (HHS) - ha emanato un comunicato che, se da un lato mette in luce la pericolosità della diffusione del virus, dall'altro tranquillizza la popolazione riguardo alla sicurezza del relativo vaccino, invitando i vari uffici di salute pubblica del Paese a chiedere il supporto del Centers for Disease Control and Prevention (CDC). L’HHS ha inoltre annunciato la decisione di avviare una campagna informativa riguardo alla sicurezza dei vaccini in generale e di quello contro il morbillo in particolare.
Si consiglia di attenersi alle indicazioni fornite dalle autorità locali e di consultare il sito web https://www.cdc.gov/measles/cases-outbreaks.html
Dalle verifiche effettuate, ai viaggiatori in ingresso negli Stati Uniti non è richiesta alcuna prova di avvenuta vaccinazione contro il morbillo.
Si sono verificati casi di Epatite A negli stati di California, Indiana, Kentucky, Michigan, Utah e West Virginia, con alcuni decessi. Le Autorità sanitarie hanno avviato un massiccio programma di informazione e promosso misure di profilassi. Si raccomanda ai viaggiatori un’attenta osservanza delle norme igienico-sanitarie.
Si verificano occasionalmente episodi di malattie trasmesse da puntura di zanzara come la Febbre da West Nile virus o la Febbre da Chikungunya virus, quest’ultimo accertata dal 2013 nella zona caraibica. Negli Stati Uniti meridionali è stato avviato un programma di sorveglianza, essendo le zanzare vettori endemicamente presenti, soprattutto in FloridaLouisiana e Texas.
Nel corso del 2018 non si sono riscontrati casi autoctoni di trasmissione da vettore del virus Zika nel territorio continentale degli Stati Uniti, mentre e` tutt’ora sconsigliato a donne in gravidanza di viaggiare a Puerto Rico e attenzione va rivolta anche in viaggio alle Virgin Islands. 
Per ulteriori approfondimenti e per le raccomandazioni relative alla prevenzione della malattia si prega di consultare le Info sanitarie Zika Virus.  Si rimanda inoltre al sito dell’U.S. Department of Health & Human Services (HHS): http://www.hhs.gov/ e al sito del Center for Desease Control and Prevention (CDC): http://www.cdc.gov/zika/intheus/florida-update.html https://wwwnc.cdc.gov/travel/page/world-map-areas-with-zika. Per ulteriori approfondimenti e per le raccomandazioni relative alla prevenzione della malattia si prega di consultare la sezione “Salute in viaggio-Malattie del viaggiatore - Zika Virus” di questo sito.  Si rimanda inoltre al sito dell'U.S. Department of Health & Human Services (HHS): http://www.hhs.gov/ e al sito del Center for Desease Control and Prevention (CDC): http://www.cdc.gov/zika/intheus/florida-update.html https://wwwnc.cdc.gov/travel/page/world-map-areas-with-zika.

In Florida e Massachusetts, nel luglio 2019, le autorità sanitarie locali hanno avviato il monitoraggio di alcune municipalità – Contea di Orange in Florida, Contee di Bristol e Plymouth in Massachusetts - per il rischio di Encefalite Equina Orientale (EEE), virus trasmesso all’uomo attraverso la puntura di zanzara. L’EEE è una patologia che ha serie conseguenze ma è molto rara. Per maggiori informazioni sull’EEE, si raccomanda di visitare il sito web del “Center for Disease Control and Prevention” al link https://www.cdc.gov/EasternEquineEncephalitis/

Informazioni in merito alle precauzioni da adottare per evitare punture di zanzara sono disponibili anche nella sezione “Salute in Viaggio – Precauzioni durante un Viaggio - Misure preventive contro malattie trasmesse da punture di zanzara” di questo sito.

Si attira, infine, l’attenzione sulla recrudescenza di zecche portatrici della borreliosi di Lyme, presenti nella zona nord-orientale del Paese. Anche in questo caso, per ulteriori approfondimenti e per le raccomandazioni relative alla prevenzione della malattia si prega di consultare il sito del Center for Desease Control and Prevention (CDC): https://www.cdc.gov/lyme/

Avvertenze Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.
Vaccinazioni Nessuna.

 

Informazioni utili USA

Nel Paese
Polizia
: 911  

Istituti di Cultura:
 - Washington , DC: 
3000 Whitehaven St., NW
Washington, DC 20008;
Tel: (202) 518-0998 –Fax : (202) 518-0399
Homepage: http://www.iicwashington.esteri.it/IIC_Washington
E-mail: iicwashington@esteri.it
- Chicago, IL 60611, 500, N. Michigan Av. Suite 1450; tel. (312) 822.9545 - fax (312) 822.9622
Homepage: www.iicchicago.esteri.it
E-mail: iicchicago@esteri.it
- Los Angeles, CA 90024, 1023, Hilgard Av.; tel. (310) 443.3250-fax (310) 443.3254
Homepage: www.iiclosangeles.esteri.it
E-mail: iiclosangeles@esteri.it
- New York, NY 10021, 686, Park Avenue; tel. (212) 879.4242-fax (212) 861.4018
Homepage: www.iicnewyork.esteri.it
E-mail: iicnewyork@esteri.it
- San Francisco, 601 Van Ness Avenue, Suite F
San Francisco CA 94102
Telefono +1 415 788-7142
Fax +1 415 788-6389

Uffici ENIT (www.italiantourism.com)
New York,  ITALIAN GOVERNMENT TOURIST BOARD - N.Y, 686 Park Avenue  -New York - NY 10065
Tel:  (212) 245-5618 - Fax: (212) 586-9249
Email: newyork@enit.it

Associazione automobilistica nordamericana (American Automobile Association (AAA)
1000 AAA Drive
Heathrow
Florida 32746-5063
Tel.: +1 407 444 7000
Fax: +1 407 444 7380
Sito: http://www.aaa.com
e-mail: AAAinternationalrelations@national.aaa.com  

In Italia
Per gli indirizzi e recapiti delle Ambasciate e dei Consolati del Paese accreditati in l’Italia, si prega di consultare il sito: https://www.esteri.it/MAE/it/servizi/stranieri/rapprstraniere

Avvertenze sulla sicurezza USA

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Si registra un aumento dei casi di criminalità violenta. In linea generale, occorre adottare particolare cautela, soprattutto durante le ore serali e notturne, in alcune zone considerate non sicure, situate all’interno dei grandi centri urbani. La vita lavorativa e sociale americana termina prima di quell’italiana e spesso i centri delle città si spopolano già intorno alle 18.00-19.00 creando difficoltà nel trovare mezzi di trasporto. In aumento, soprattutto nella città di San Francisco, furti con scasso di autovetture parcheggiate (furti di oggetti personali quali documenti di viaggio, carte di credito, strumenti elettronici).

Rischio terrorismo

Persistono rischi di attentati soprattutto nelle grandi metropoli, ma anche in comunità e centri minori dove si registrano periodicamente gravi incidenti con armi da fuoco. Le Autorità americane hanno adottato protocolli di emergenza (https://www.dhs.gov/active-shooter-preparedness), così come un’ampia gamma di misure di prevenzione, che vanno dai maggiori controlli alle frontiere, alla sicurezza degli aeroporti e dei porti, agli attacchi con mezzi chimici e batteriologici, alla protezione di centrali nucleari, delle infrastrutture civili ecc.
Gli intensificati controlli di sicurezza, anche in chiave anti-terrorismo, potranno comportare tempi più lunghi e difficoltà maggiori nelle operazioni in aeroporto (check-in, passaggio al metal detector etc.), nonché per l’accesso a musei, edifici pubblici etc.

Si consiglia ai connazionali  di:
registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;
- pianificare con attenzione il proprio viaggio qualora ci si intenda recare in zone esposte a fenomeni naturali di natura ciclonica (es. stagione degli uragani) tenendo conto della possibilità che, nelle aree colpite, si verificano ritardi o interruzioni dei collegamenti aerei, marittimi e via terra, malfunzionamenti anche prolungati nelle linee di comunicazione e nelle forniture elettriche ed idriche e danni anche gravi alle infrastrutture ed alle strutture ricettive;
- seguire attentamente gli aggiornamenti forniti dai mezzi di comunicazione in loco e attenersi scrupolosamente alle indicazioni impartite dalle autorità locali, che potrebbero anche dover procedere a evacuazioni e trasferimenti - precauzionali o di emergenza - dalle zone colpite, per tutelare l’incolumità dei connazionali e dei cittadini stranieri presenti;
- prestare attenzione sulle coste occidentali e orientali della Florida alla presenza delle cosiddette ‘alghe rosse’, più propriamente definite ‘Karenia Brevis’, Tali micro organismi possono causare ai bagnanti, o anche a chi si trova in prossimità delle coste,  reazioni allergiche con irritazione della cute, degli occhi e del sistema respiratorio;
- è frequente l’arresto di automobilisti per la mancata osservanza del rispetto dei limiti di velocità e del codice della strada;
- non guidare in stato di ebbrezza in quanto il tasso alcolico consentito è molto basso e il superamento del limite è punito con severità. Si consiglia, pertanto, di seguire scrupolosamente le istruzioni della Polizia in caso di fermo come ad esempio: non uscire dal veicolo; tenere le mani sul volante; mostrare i documenti richiesti, ecc;
- prestare particolare attenzione nell’acquisto di articoli di elettronica e telefonia nei negozi di piccole dimensioni nei dintorni di “Times Square” a New York poiché in alcuni casi gli oggetti acquistati sono risultati contraffatti.

Si sono verificati ripetuti casi di truffa a danno di persone che, in previsione di un viaggio o di una vacanza a New York o altre città, hanno prenotato e pagato in anticipo l’alloggio tramite bonifico bancario o altri sistemi di trasferimento di denaro. Alla luce di simili episodi si consiglia di:
verificare attentamente l’effettiva esistenza e affidabilità delle strutture ricettive e/o degli appartamenti che si intendono prenotare;
effettuare i pagamenti anticipati delle prenotazioni solo mediante carta di credito e mai con bonifici bancari o con servizi di trasferimento di denaro;
diffidare delle offerte di alloggio a costi inverosimilmente bassi.

Normative locali rilevanti

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti): la detenzione di sostanze stupefacenti, scoperte alla frontiera o durante controlli, comporta severe pene detentive e pecuniarie. In riferimento a droghe leggere, quale la cannabis, la legge federale degli Stati Uniti ne ritiene illegale l’uso, il possesso, la vendita, la coltivazione e il trasporto. Tuttavia, il Governo federale permette che i singoli Stati decriminalizzino l’uso medico o ricreativo di tali sostanze, qualora adottata una specifica normativa in materia. Gli Stati in cui l’uso, sia medico che ricreativo, di tali sostanze è legale sono: Alaska, Colorado, Oregon. Massachusetts e lo Stato di Washington. Il Distretto di Columbia (dove sorge Washington) ne ha legalizzato l’uso personale, ma non la vendita. Si segnala che dal 1 gennaio 2018 nello Stato della California è legale l’uso sia medico che ricreativo della marijuana.
Si ricorda che gli aeroporti sono considerati territorio federale per cui anche il possesso o il recente uso di marijuana possono costituire motivo di respingimento alla frontiera da parte delle autorità d’immigrazione, nonostante il relativo uso sia consentito nello Stato dove si trova l’aeroporto.
Si invita a prendere visione della specifica normativa di ciascun Stato e delle relative restrizioni, consultando i siti web ufficiali, tra cui:
- Alaska: https://www.commerce.alaska.gov/web/amco/MarijuanaRegulations.aspx
- California https://cannabis.ca.gov/
- Colorado: https://www.colorado.gov/marijuana
- Massachusetts: https://www.mass.gov/info-details/massachusetts-law-about-marijuana-possession
- Oregon: http://www.oregon.gov/olcc/marijuana/pages/default.aspx
- Washington (Stato): http://www.lcb.wa.gov/mj2015/faqs_i-502
- Washington D.C.: http://mpdc.dc.gov/marijuana
Per informazioni generali, si rimanda al sito del Drug Enforcement Administration-Office of Diversion Control: http://www.deadiversion.usdoj.gov/Inside.html

Consumo alcolici: e’ proibito il consumo di alcolici sotto i 21 anni

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese. Le leggi sulle violenze contro i minori (e l’eta’ minima per relazioni tra adolescenti e giovani adulti) variano da Stato a Stato. Vista la particolare rilevanza della materia e la differente valutazione (in termini giuridico/penali) rispetto all’Italia, si raccomanda, in particolare a giovani che frequentino negli Stati Uniti programmi di studio scolastici o universitari ed alle relative famiglie, di accertare la normativa di settore.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si raccomanda sempre di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano competente per la giurisdizione per la necessaria assistenza.

Carte di credito: Si invita a controllare sempre, in anticipo, con la propria banca il corretto funzionamento della carta di credito e il massimale di spesa. Il mancato pagamento di un conto (ad esempio al ristorante) può portare anche all’arresto temporaneo

 

 

Ambasciata e Consolati USA

AMBASCIATA D`ITALIA IN WASHINGTON
3000 Whitehaven Street, NW
Washington, DC 20008
Tel. 001202  612 4400 - 001 202 612 4411 - 001 202 612 4412
Fax 001202  518.2151/2154
E-mail: washington.ambasciata@esteri.it
Sito web: www.ambwashingtondc.esteri.it
Cellulare di servizio:(202) 257 3753
Giurisdizione: Distretto di Columbia, Maryland (Contee di Montgomery e Prince George’s), Virginia (solo per le contee di Arlington, Fairfax)

 

Strutture sanitarie Canada

La situazione sanitaria in generale è, quanto a qualità di prestazioni mediche, ottima. Per gli stranieri, l’assistenza sanitaria è a pagamento. Ottima reperibilità di medicinali.

Ospedali
A Vancouver :
General Hospital : + 1604 875 41 11
Children's Hospital: + 1604 875 23 45
St. Paul, +1604 682 2344
UBC Hospital, +1604 822 7121

Malattie presenti Non sono al momento segnalati fenomeni sanitari o epidemie di particolare rilievo.
Avvertenze In virtù dell'elevatissimo costo delle prestazioni sanitarie, si raccomanda vivamente di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente. 
Vaccinazioni obbligatorie Nessuna.

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita' Canada

Le autorità canadesi hanno adottato un’ampia gamma di misure di sorveglianza e di prevenzione per rafforzare la sicurezza, in particolare nelle grandi città, intensificando anche i controlli negli aeroporti. Il tasso di criminalità è basso, anche se il numero degli episodi  che vedono l'uso di armi da fuoco è in costante crescita, soprattutto nella città di Toronto. Si consiglia di adottare le opportune precauzioni contro il rischio di furti e altri episodi di microcriminalità.

Rischio terrorismo

Anche in ragione dell’impegno canadese per il contrasto del terrorismo internazionale il Paese è esposto al rischio di atti terroristici.
Il 30 settembre 2017 a Edmonton due attacchi perpetrati dallo stesso attentatore hanno provocato il ferimento di 5 persone. Nel gennaio 2017 si era già verificato a Quebec City un attentato contro una Moschea, nel quale avevano perso la vita 6 persone, mentre nell’ottobre 2014 erano stati attaccati il Parlamento di Ottawa e il Monumento ai Caduti.

Rischi ambientali e calamita' naturali

Soprattutto nel corso dei mesi invernali, le severe condizioni atmosferiche possono costituire un fattore di rischio per coloro che risiedono nelle aree interessate da forti perturbazioni.
La costa orientale del Canada (Terranova e Nova Scotia) può essere interessata dagli uragani provenienti dagli Stati Uniti.
In caso di viaggio in auto fuori dai centri abitati è sempre consigliabile, in modo particolare durante la stagione invernale, accertarsi che il serbatoio del carburante sia sempre pieno, munirsi di abbigliamento adeguato alle basse temperature, di coperte e di telefono cellulare.
Si suggerisce di tenersi costantemente aggiornati sulla situazione meteorologica, consultando gli organi di informazione nazionali e locali e, in particolare, il sito web del Ministero Federale dell’Ambiente http://www.weatheroffice.gc.ca/canada_e.html (http://www.getprepared.gc.ca/cnt/hzd/flds-eng.aspx per le alluvioni), prestando attenzione agli avvisi (“Watch”) ed allerte (“Warnings”), che l’Ufficio meteorologico del Canada pubblica ed aggiorna ogni poche ore in caso di maltempo.
La costa occidentale del Paese (British Columbia) è zona altamente sismica.

Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;
- adottare le normali precauzioni in relazione a possibili episodi di microcriminalità.

Normative locali rilevanti

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro minori: la normativa in vigore in tutte le province canadesi per i reati contro la persona (violenza sui minori, molestie sessuali e violenza sessuale) è molto severa. E’ da tenere presente che lo Stato persegue come violenza sessuale qualunque adulto che abbia rapporti sessuali di qualsiasi tipo con un minore. Le pene previste possono arrivare al carcere a vita.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.
Alcool
L’età minima per il consumo o l'acquisto di bevande alcooliche è di:
18 anni in Québec;
19 anni nelle altre Province.
Il tasso di alcolemia autorizzato alla guida è di 0,8 g/l in Québec, e di 0,5 g/l nelle altre Province canadesi ed è uguale a 0 in tutto il Paese per i giovani da 16 a 21 anni.
In caso di violazione di queste norme, il conducente è passibile di una multa, della sospensione immediata della patente per una durata fino a tre mesi (un anno in caso di recidiva) e del sequestro dell'autovettura.
Droga
Il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti sono rigorosamente vietati e passibili di pesanti sanzioni penali.

L'uso della cannabis a scopo ricreativo è stato legalizzato in Canada il 17 ottobre 2018, con l'entrata in vigore del Cannabis Act. Viene considerato legale il possesso fino a 30 grammi di cannabis, nonché l'acquisto presso punti vendita autorizzati dalle diverse Province. L'età minima per l'acquisto e il consumo legale è di 19 anni, ad eccezione della Provincia dell'Alberta che ha fissato il limite a 18 anni. Si precisa che l'acquisto e l'utilizzo di cannabis al di fuori dei casi previsti dalla legge è severamente punito dalle Autorità Canadesi, le quali hanno adottato una rigidissima politica di "tolleranza zero" anche in caso di guida sotto l'effetto di tale sostanza. E' altresì vietato entrare e uscire dal Paese in possesso di cannabis, anche al di sotto della soglia prevista dalla legge.

In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto), si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato competente per la necessaria assistenza.

Il viaggio nei parchi Usa

Parchi USA  mappa
Programma
Programma in versione stampabile

GRAN TOUR COMPLETO DEI PARCHI FAR WEST, USA E CANADA

Una passione contagiosa e professionalità attenta Un programma completo con una logistica ottimizzata Un'esperienza frutto di 30 ANNI di viaggi itineranti nel Mondo

Attraverseremo i più significativi siti naturali e storici con modalità e logistica comprovata e personalizzata, con mini gruppi in Bus con Guida/Autista, italiana