Trekking in Marocco - Jabel Saghro e Valle Delle rose

Viaggio Trekking in Marocco realizzato in collaborazione con le guide Trekkilandia

Scarica il programma

Scarica il programma

Iscrizione viaggio Marocco

Presentazione del viaggio

Il Jebel Saghro è una delle aree più selvagge del Marocco. E' un luogo arido, territorio di nomadi e  di rocce dalle forme bizzarre.  La valle delle Rose è, al contrario, un'area molto verde, piena di villaggi berberi e attraversata da grandi fiumi. Il trekking proposto consente di vivere queste due facce così diverse del Marocco. 15 giorni di bellezza dormendo in tenda, nei rifugi ed in hotel, mangiando sotto le stelle o nel classici salotti marocchini.

Un viaggio itinerante e con nessuna difficoltà tecnica. I bagagli saranno trasportati dai muli e la sera lo staff locale si occuperà di farci trovare il campo già pronto cucinando i oltre per noi ottime cene dai classici sapori marocchini. 
Trek  Marocco

Trek Marocco

Leggi il programma dettagliato

Programma
Programma

1° GIORNO  - ARRIVO A MARRAKECH

Transfer dall'aeroporto di Marrakech all'Hotel. Qualunque sia l'orario di arrivo, giorno e notte, un membro del team si potrà occuperà del transfer. Agadir, Casablanca ecc. L'hotel si trova appena fuori dalla piazza  "D'Jemma Fna". L’ Incontro con me ed il resto del gruppo sarà alle 20.00 ora locale. Presentazioni ed esposizione del programma,  Cena e immersione nella folkloristica PiazzaDjam El Fna.

2° GIORNO  - TRANSFER VERSO IL SUD, NEKOB

Colazione e partenza verso il sud con il mezzo a disposizione, minibus da 8 o 15 posti. Dopo i giorni di trekking torneremo nello stesso hotel quindi potremmo lasciare una parte dei bagagli al deposito custodito dell’Hotel pagando una cifra minima.  Lasciata Marrakech saliremo sui monti dell'Atlante dal versante nord, verde,  umido e ricco di vegetazione. Superato il passo di Tizi n'Tichka a 2260m, letteralmente valico dei pascoli, lasciamo quindi definitivamente la grande pianura di Marrakech ed iniziamo la discesa verso le porte del Sahara.  Siamo ora nella parte sud dell’Atlante, tutta è "un'altra cosa", non voglio descriverlo, sarà una sorpresa in tutto e per tutto. Durante l’attraversamento  del passo sarà possibile incontrare neve e ghiaccio, sarà meraviglioso vedere i contrasti di colore tra la neve ed rosso intenso della roccia che domina il paesaggio.  Arriviamo quindi a Ouarzazate, dove ci fermiamo per il pranzo. Proseguiamo quindi ancora un poco fino a Nekob, dove passeremo la notte in un Gite d’Etape.

 

DAL 3° AL 9° GIORNO 

Inizia la traversata del Monte Saghro. I mulattieri si occuperanno di portarci i bagagli, della preparazione del pranzo e di allestire il campo per la notte. Camminiamo immersi in un paesaggio surreale, un deserto roccioso, dove le montagne prendono forme bizzarre per l'erosione dovuta principalmente al vento. All'orizzonte avremo sempre le cime innevate dell'Alto Atlante.  Arrivando nella parte più alta della nostra traversata (2700m) sarà possibile trovare la neve, pur dovendo camminare in maglietta e pantaloncini corti! Cammineremo per ore in un susseguirsi di valli senza tempo, oasi, strane formazioni rocciose e pinnacoli isolati, villaggi remoti, gole, cascate e piscine, mesas.

Non è possibile al momento decidere quale possa essere il percorso esatto, nè quante possano essere le ore esatte di cammino giornaliere. Tutto questo dipenderà dalle piogge del prossimo inverno che saranno fondamentali per verificare i punti tappa in relazione alle sorgenti ed ai corsi d'acqua presenti. Si può comunque ipotizzare un itinerario di questo tipo:

Giorno 3 - Trek verso il villaggio di “Irhazzoune”; campo in tenda / Giorno 4 - Trek verso le cascade “Tazlout”; campo in tenda / Giorno 5 - Trek verso  “Aouragh”  ; “Tassigdelt “; campo in tenda / Giorno 6 - Trek verso “Sommet Kouaoutch”, campo in tenda, siamo a 2400m / Giorno 7 - Trek verso Tafraoute; campo in tenda / Giorno 8 - Trek verso Tassouite. Notte in Gite d’Etape o tenda / Giorno 9 - Arriviamo a  El Kelaa M’Gouna dove ci concediamo un bagno turco e un pomeriggio di relax in giro per la piccola cittadina

 

DAL 10° AL 12° GIORNO  - ARRIVO A MARRAKECH

Lasciatoci alle spalle il Jabel Saghro (Saghro) ed arrivati nella Valle del Dadés, iniziamo il nostro cammino verso, nella ed intorno alla Valle delle Rose. Il paesaggio cambia, è ora più pianeggiante ma soprattutto è ricco di acqua e di vegetazione. I contrasti tra il rosso intenso delle rocce e il verde della vegetazione sono meravigliosi.

Non è possibile al momento decidere quale possa essere il percorso esatto, nè quante possano essere le ore esatte di cammino giornaliere. Tutto questo dipenderà dalle piogge del prossimo inverno che saranno fondamentali per verificare i punti tappa in relazione alle sorgenti ed ai corsi d'acqua presenti. Si può comunque ipotizzare un itinerario di questo tipo:

Giorno 10  - Trek verso la Valle delle Rose,  “Alemdoune”, notte in Gite d’Etape / Giorno 11 - Trek verso  “Ameskar Fougani”, notte in Gite d’Etape o Hotel /  Giorno 12 - Trek verso “Tichki” e quindi “Amassine”, notte in Gite d’Etape o Hotel

 

13° GIORNO  - ULTIMO TREK E RITORNO A MARRAKECH

Trek in mattina verso “Ait Toumerte/Alemdoune. Ritorno a Marrakech, cena in centro città e notte in Hotel

 

14° GIORNO  - MARRAKECH

Visita guidata di 3h a Marrakech con Guida Turistica. Pomeriggio libero a Marrakech. Potrete concedervi un Hammam. Pranzo libero e a propria cura. Ultima cena libera e a cura propria (Vi proporrò comunque un ristorante dove poter fare tutti insieme l’ultima cena del viaggio).

 

15° RIENTRO IN ITALIA

Partenza come da proprio piano di volo. Come all'arrivo, l'organizzazione si occuperà del transfer per l'aeroporto

Trek Marocco ultima modifica: 2018-06-15T10:30:53+00:00 da admin